Visita medico sportiva: la differenza tra certificato agonistico e non agonistico

Perché è importante la visita medico sportiva e quali sono le differenze tra certificato medico sportivo per l’attività agonistica e non agonistica.

 

Ripartono gli allenamenti ma sei ancora senza certificato medico? Vediamo insieme perché è importante la visita medico sportiva e come si ottiene l’idoneità alla pratica sportiva agonistica e non agonistica.
La medicina dello sport serve principalmente ad identificare la presenza di fattori di rischio che potrebbero rendere l’attività fisica poco sicura. La visita medico sportiva serve ad accertare lo stato di salute dello sportivo e rilasciare un certificato che attesti l’idoneità alla pratica sportiva.
Quando si parla di attività fisica non agonistica la visita prevede:
un’anamnesi per raccogliere i dati clinici personali e familiari del paziente, una visita medica generica e l’esecuzione di alcuni esami strumentali tra cui l’elettrocardiogramma a riposo e la valutazione dell’acuità visiva.
Se si parla invece di attività agonistica l’esame è più approfondito e si procede anche qui con l’anamnesi dettagliata dei dati clinici del paziente, una visita medica generica e l’esecuzione di esami strumentali tra cui:
– elettrocardiogramma a riposo
– elettrocardiogramma dopo sforzo
– spirometria
– valutazione dell’acuità visiva
– esame delle urine
Una pratica sportiva costante e sicura è il modo migliore per restare sani e in forma.
Per prenotare una visita medico sportiva contattaci allo 071 717997
Perché Bios ci tiene a te